Lasciare andare

Dicono che lasciare andare sia una delle cose più difficili da fare.

Lasciare andare una persona che abbiamo amato ma che non ci rende più felici, lasciare andare l’odio anche quando sembra essere tutto ciò che ci è rimasto, lasciare andare l’immagine di noi che per anni abbiamo faticato a costruire ma che ormai non ci rispecchia più.

Lasciare andare crea disagio perché in qualche modo vuol dire ammettere di esserci sbagliati.

Lasciare andare fa paura perché quando concentri tutta la tua energia e le tue forze nel tenere qualcosa stretto nel pugno e poi lo lasci, ti riappropri della tua mano e se di questa non sai che fartene, ci saranno continue domande a tormentarti.

Lasciare andare vuol dire abbandonare una cosa a cui siamo abituati per dare spazio alla precarietà.

Ma lasciare andare vuol dire anche ricominciare, ripartire da zero e darsi la possibilità di imboccare strade diverse.

Lasciare andare può essere l’occasione per scoprire nuovi mondi o far riemergere parti dimenticate di noi.

Lasciare andare può essere il regalo di questa giornata.

A cosa ti stai aggrappando per non fare un passo verso i tuoi sogni?

Quale persona, lavoro, situazione non riesci a lasciare andare?