Il mare

Il mare visto dal Belvedere della città di Vasto

Davanti al mare mi sento impotente, talmente immenso da rendere ridicola la mia presenza.

Ci sono troppi luoghi ed emozioni che non ho vissuto, orizzonti che mi limito ad osservare da lontano, colori che non ho ancora fissato in profondità nella memoria.

Alla nostalgia si aggiunge improvvisamente il desiderio di scoperta.

Dall’alto mi sento padrona di ogni cosa raggiunta dal mio sguardo: ne scruto ogni dettaglio esplorando le terre ancora sconosciute.

Mi vien voglia di partire, di respirare forte, di raccogliere la fiducia per iniziare un nuovo viaggio.



La natura con la sua immensità ci ricorda quanto siamo piccoli e allo stesso tempo quanto grande sia quello che abbiamo davanti, quanto ancora abbiamo da fare, da provare.

Come ti senti quando osservi un paesaggio?

Ti assale la malinconia o trovi la forza di farti avanti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *